Irene Ranzato

 

 

 

 

 

 

 

 

Scroll down for English version

 

Irene Ranzato nasce  a Roma, il 28/8/1965.

E’ ricercatrice di Lingua e Traduzione Inglese (L-LIN/12) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Sapienza di Roma. Ha un PhD in Translation Studies (Imperial College London).

I suoi interessi si rivolgono alla traduzione audiovisiva e alla traduzione intersemiotica.

Nell’ambito dell’insegnamento della Lingua, si occupa soprattutto delle varianti dialettali e sociali dell’inglese e della loro traduzione; della traduzione degli elementi culturospecifici; delle questioni relative a pratiche censorie nel campo della traduzione.

Nell’ambito della traduzione intersemiotica si interessa di teorie dell’adattamento e dedica particolare attenzione agli adattamenti per lo schermo cinematografico e televisivo delle opere della letteratura e del teatro in lingua inglese.

Insegna lingua e traduzione inglese alla Sapienza, per il triennio e per la magistrale, prima come docente a contratto e poi come ricercatrice, dal 2001.

Insegna traduzione audiovisiva al Master di II livello in Traduzione Specializzata della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Sapienza di Roma e al Master di I livello in Trduzione e Adattamento delle Opere Audiovisive dell’Università Luspio di Roma.

Ha partecipato a convegni e conferenze internazionali, intervenendo sui temi che sono oggetto della sua ricerca.

E’ membro dell’AIA (Associazione Italiana di Anglistica).

Ha scritto saggi sulla traduzione, un libro su Tom Stoppard, che ne analizza il lavoro di sceneggiatore, traduttore e adattatore. Ha scritto, inoltre, un libro sulla traduzione audiovisiva.

E’ traduttrice e insegnante di lingua inglese.

Lavora da molti anni soprattutto nell’ambito della traduzione per il cinema e ha lavorato per società di produzione, distribuzione e doppiaggio, italiane ed estere, seguendo la preparazione della versione italiana di film girati in lingue straniere (inglese, francese, spagnolo, portoghese).

Ha tradotto film di rilievo internazionale (con menzione nei titoli) e le sue traduzioni di saggistica (storia, psicoanalisi, medicina, filosofia, politica, cinema) sono state pubblicate da alcune delle principali case editrici e riviste di settore italiane.

 

Irene Ranzato, PhD in Translation Studies (Imperial College London), is a researcher in English Language and Translation (Lingua e Traduzione Inglese, L-LIN/12) at the Faculty of Lettere e Filosofia of the Sapienza University of Rome.

Her research areas are focused Translation Studies, Audiovisual Translation and Intersemiotic Translation.

In the field of the didactics of the language, she has concentrated on dialectal and social variations of English and on their translation; on the translation strategies for culture specific elements; on censorship, manipulation and ideology in translation.

In the field of Intersemiotic Translation, she is interested in adaptation theories and focuses in particular on the adaptations for cinema and television of books and plays in the English language.

She has taught English language and translation at Sapienza University, for both BA and MA courses first as a Lecturer and then as a Researcher, since 2001.

She teaches Audiovisual Translation at the Master of 2nd level in Specialised Translation at Sapienza University and at the Master of 1st level in Translation and Adaptation of Audiovisual Works at the UNINT University of Rome.

She participated in international conferences, giving papers on the themes relative to her research.

She is a member of AIA (Associazione Italiana di Anglistica).

She has written several essays on translation, a book on Tom Stoppard – which analyses his work as a playwright, screenplay writer, translator and adapter – and a book on audiovisual translation

She is a translator and has been working for several years specifically in the field of translation for cinema, working for production, distribution and dubbing companies, both Italian and foreign, also as a supervisor of the Italian versions of films shot in foreign languages (English, French, Spanish, Portuguese).

She translated internationally acclaimed films (with her name in the credits) and her translations of essays (history, psychoanalysis, medicine, philosophy, politics, cinema) have been published by some of the main publishing houses and specialised journals in Italy.
 


PUBLICATIONS

CONFERENCES